KV-1S

Pubblicato il Pubblicato in TANKOPEDIA

ussr KV-1s

Anche se la corazza non è come quella del T-150 la sua velocità e manovrabilità rendono il KV-1S un carro temuto. Pur disponendo di diversi cannoni consiglio di non scendere in battaglia senza il 122mm D-2-5T che dispone di un potenza di fuoco davvero elevata anche se la cadenza chiaramente ne risente. Lenta la velocità di brandeggio della torretta e in linea di massima vulnerabile a colpi anche di cannoni di livello inferiore. Anche il cannone è molto debole e in generale il carro è soggetto a frequenti incendi. Detto questo si tratta comunque di un carro capace di posizionarsi velocemente dove altri pesanti non arriverebbero in tempo utile, StuG III G, Hetzer, e Matilda sono a rischio one shoot, gli altri carri sono killabili in due o tre rendendo quindi l’apporto di danni fondamentale per la vittoria della squadra. Peek a boom quando possibile mirando con cura e sparendo dietro le coperture a disposizione ottimizzando la distanza dagli avversari. Rischioso lo sniping perchè la precisione sulla lunga distanza viene meno anche se non è impossibile mettere a bersaglio qualche colpo. Ricordate quindi che avete l’obbligo di finire la battaglia top damage danneggiando e killando il più alto numero di nemici rispetto ai compagni per “onorare il vostro contratto”. Se restate soli state coperti e cercate di spazzare via i superstiti avversari appena a tiro. Con questo carro le medaglie Raseiniai, Radley o Kolobanov non sono una chimera. Consiglio di passare per l’85mm D-5T per raggiungere in fretta il 122mm.

Lascia un commento